• slidebg1
    Assistenza e Installazione
    Impianti di Refrigerazione
    e Condizionamento
  • slidebg1
    Il Freddo sempre quando serve

Frigorifero Quadrivalente

Da un’intuizione della L.A.R.E., piccola azienda di roma che opera nel settore della refrigerazione di veicoli ricreazionali e nautica, nasce il frigorifero quadrivalente. E' noto che il frigo a compressore ha un notevole potere refrigerante non condizionato dalle alte temperature esterne ed e' più veloce ad arrivare a regime; ma necessita di corrente elettrica per il suo funzionamento.
Quello trivalente, invece con i tre differenti tipi di alimentazione,è decisamente più versatile, ma è sensibile alle alte temperature esterne ed è più lento a raggiungere la temperatura di esercizio. Allora quale preferite? Come fare per fruttare al meglio i vantaggi dei due sistemi?
Per tanti anni questa decisione ha creato un vero dilemma tra gli utenti, soprattutto tra coloro che spesso amano andare in paesi nei quali il clima in estate alza di parecchi gradi la colonnina del mercurio. Certo, poter avere entrambe le possibilità sarebbe ottimale,hanno pensato forse più di uno di questi viaggiatori. Cosi sono iniziati i tentativi e gli esperimenti per risolvere il problema. Quindi un trivalente con l'aggiunta del compressore.
Insomma è nato il QUADRIVALENTE!! La L.A.R.E. azienda romana che da anni opera anche nel settore dell' assistenza in tema di refrigerazione,da tempo ha realizzato questa intelligente modifica, che apporta su richiesta dei clienti. Oggi grazie all' adozione di una serpentina ,che avvolge quella preesistente dell'aggregato in prossimità del condensatore,sono state eliminate le due piastre aggiuntive, In questo modo la cubatura del frigo è rimasta inalterata, tanto che all' interno non cambia nulla. Sono state effettuate moltissime prove, sia nella azienda a temperature elevate como 35°- 36° gradi. e dei riscontri effettivi riportati dagli utenti: tutti risultano positivi.
Il gruppo compressore adottato è il Danfoss BD 35F, a basso consumo energetico e selezionabile a varie regolazioni di giri : 2000- 2500- 3000- 3500. Normalmente i primi due regimi sono più che sufficienti per frigo di medie dimensioni, ed i rispettivi assorbimenti sono di circa 2.6 e 3.3 A circa. Inoltre, con L'adozione di tubazioni ad innesto rapido, è possibile decentrare il compressore,qualora ci fossero problemi di spazio, Occorre tener presente che in questa modifica, in viaggio conviene il funzionamento a compressore, anzichè quello che utilizza il sistema a resistenza del trivalente . Il rendimento è più elevato e il consumo nettamente inferiore( altrimenti consumeremo più di 8 A/h). Pertanto l'uso a 12V del trivalente in questo caso sarebbe inutile. In campeggio,o avendo comunque a disposizione la 220 V, possiamo scegliere l'utilizzo che preferiamo, tenendo presente che con alte temperature il funzionamento tramite compressore raffredda anche il circuito ad ammoniaca del trivalente, migliorandone il rendimento. E' come se il nostro frigo lavorasse in condizioni di temperatura normali o quasi.
In sosta libera e senza energia di rete, possiamo optare per l'impiego a compressore, o quello a gas, in funzione del giorni che intendiamo fermarci e dell' eventuale disponibilità di panelli solari. Oppure si può prevedere un utilizzo alternato, a compressore nelle ore più calde del giorno, e a gas per il resto della giornata e per la notte.